Si è svolta lunedì 16 dicembre 2013 presso gli uffici federali di Via Vitorchiano la seconda riunione della Commissione Atleti, composta dai due membri di diritto, Alessia Pieretti e Stefano Pecci, e dagli altri tre membri Alessandra Bertacchini (Avia Pervia), Federico Simonetti (C.s. Carabinieri) e Matteo Smith (G.s. Fiamme Oro), nominati durante la prima riunione della Commissione dai due consiglieri federali. All’apertura dell’assemblea, Alessia Pieretti ha portato il messaggio di benvenuto del Presidente Valter Magini alla Commissione, sottolineando l’importante ruolo che questa dovrà svolgere per gli atleti di tutte le categorie appartenenti alla Federazione. Uno dei primi punti in discussione è stato infatti quello di dotare la Commissione Atleti di un proprio Regolamento, modulato sulla base di quello relativo alla Commissione Nazionale Atleti, all’interno del quale dovranno inoltre essere delineati gli specifici compiti della Commissione stessa. Si è poi proceduti alla nomina del Presidente e del Vice Presidente. La Commissione ha eletto Federico Simonetti in qualità di Presidente e Alessandra Bertacchini in qualità di Vice Presidente. La Commissione ha inoltre stabilito di effettuare alcuni incontri durante l’anno con gli atleti; le date saranno comunicate con congruo anticipo, contemplando anche l’ipotesi di effettuare tali riunioni in concomitanza delle manifestazioni nazionali per coinvolgere il maggior numero di atleti possibili. La Commissione ha poi istituito un indirizzo di posta elettronica, commissioneatleti@fipmit.wpcomstaging.com, a cui inviare suggerimenti, proposte o iniziative che contemplino un interesse in favore degli atleti o anche problematiche da sottoporre all’attenzione degli organi federali. Si è discusso, inoltre, sia sull’importanza della formazione degli atleti riprendendo in esame alcune iniziative riguardanti aspetti della comunicazione e della psicologia applicate allo sport, sia sul giusto riconoscimento da attribuire ai risultati sportivi ottenuti dagli atleti delle varie categorie nelle manifestazioni, sia nazionali che internazionali. Già nel prossimo Consiglio Federale saranno presentate alcune proposte concrete su questi punti.