Si è concluso lo stage di allenamento della Nazionale Olimpica di Pentathlon Moderno, alle Canarie. Gli 11 atleti italiani impegnati nello stage sono arrivati il 3 gennaio a Las Palmas de Gran Canaria, dove, fino al 21 gennaio, si sono dedicati in particolare a focus atletici, approfittando del clima mite che offre l’isola in questo periodo dell’anno.

Gli azzurri hanno alloggiato presso il Sercotel Hotel Parque di Las Palmas, utilizzando, per gli allenamenti, strutture limitrofe all’albergo o nelle immediate vicinanze. Giornate di lavoro intense per gli 11 atleti italiani che hanno affrontato, principalmente, prove atletiche, lavorando in particolare su nuoto e corsa. Ampio spazio è stato dedicato anche al tiro, assieme a sessioni di mantenimento per scherma ed equitazione. Il clima, tra i 17 e i 28 gradi, ha consentito ai ragazzi di allenarsi al meglio e di portare avanti grossi volumi di lavoro nelle prove atletiche.

Hanno partecipato allo stage gli atleti Maria Lea Lopez, Alice Sotero, Aurora Tognetti, Francesca Tognetti, Federico Alessandro, Matteo Cicinelli, Stefano Frezza, Valerio Grasselli, Giorgio Malan, Giuseppe Mattia Parisi, Alessandro Colasanti, accompagnati dal capo delegazione Giancarlo Duranti, il Team Leader Ennio Panetti, il Direttore Tecnico Andrea Valentini, i coordinatori Ivan Lo Giudice e Umberto Mazzini, i tecnici Fabrizio Marello, Nicola Benedetti, Maurizio Cito, Daniele Belluzzo, Maria Elena Panetti, Simone Florio, Tullio De Santis e dal fisioterapista Domenico Porreca.

Adesso occhi puntati sul primo impegno internazionale in Ungheria, dove 12 atleti italiani, sei ragazzi e sei ragazze, saranno impegnati dal 19 al 24 febbraio prossimi nel tradizionale appuntamento con il Meeting di Budapest (Peridot Hungarian Indoor Open Championships) che come ogni anno segna il via della stagione agonistica a livello internazionale.