Dopo il ranking round di scherma di ieri, oggi a Sarasota, Stati Uniti, si è conclusa la finale di Coppa del Mondo 2016. La migliore della azzurre è stata Claudia Cesarini, 8^ con 1327 punti. Per la pentatleta romana si tratta di un risultato importante in quanto ha guadagnato punti pesanti per il ranking olimpico, dove è risalita dal 9° al 6° posto, dal quale l’1 giugno saranno assegnati sei posti per i Giochi olimpici di Rio de Janeiro. Ottima la prova della giovanissima Elena Micheli, alla sua prima finale della carriera, che ha chiuso al 21° posto con 1262 punti. Sotero, invece, ha chiuso al 32° posto con 1219 punti.

La Coppa del Mondo 2016 è stata vinta dalla tedesca Lena Schoneborn con 1375 punti, secondo posto per l’ungherese Zsofia Foldhazi con 1366 punti, terzo per la lituana Ieva Serapinaite con 1360 punti.

Risultati completi sul sito ufficiale della UIPM (pentathlon.org). 

Domani si concluderà la finale maschile che vede in gara 2 azzurri: Pier Paolo Petroni, 5° dopo la prima giornata di gara, e Auro Franceschini (35°).

 

CRONACA DELLA GARA

Le azzurre.

Claudia Cesarini ha inziato la gara con un ottimo 4° posto nel ranking round di scherma e dopo il nuoto (2:23.56 – 270 punti) si è attestata al 5° posto con 508 punti. Nessun punto nel bonus round di scherma, che gli costano due posizioni in classifica, e dopo l’equitazione, chiusa con 291 punti, l’azzurra è risalita al 4° posto con 799 punti. Nel combined, Cesarini ha perso quattro posizioni chiudendo in 12:52.00 (528 punti).

Elena Micheli ha iniziato con il 32° posto nel ranking round di scherma, mantenendo la posizione di classifica dopo il nuoto (2:17.04 – 289 punti) con un totale di 455 punti. Nessun punto nel bonus round di scherma e dopo l’equitazione, chiusa con 293 punti, l’azzurra risale al 23° posto con 748 punti. Nel combined, Micheli ha guadagnato altre due posizioni chiudendo in 13:06.00 (514 punti).

Per Alice Sotero la gara è iniziata con il 9° posto nel ranking round di scherma, poi dopo il nuoto (2:11.55 – 306 punti) è risalita in 2^ posizione con 526 punti. Nessun punto nel bonus round di scherma e dopo l’equitazione, chiusa con soli 201 punti, l’azzurra è scivolata al 29° posto con 727 punti. Nel combined, Sotero ha perrso altre tre posizioni chiudendo in 13:28.00 (492 punti).

 

Il podio.

Il ranking round di scherma ha visto protagoniste la lettone Elena Rublevska, prima con 256 punti (26 vittorie) e la tedesca Lena Schoneborn, seconda con 250 punti (25 vittorie). A pochi punti di distacco la lituana Ieva Serapinaite (244 punti) e la coppia composta dall’azzurra Cesarini e dalla ceca Barbora Kodedova (238 punti). Dopo il nuoto Serapinaite è salita al comando con 549 punti, al secondo è balzata l’azzurra Sotero che ha chiuso la prova con la terza migliore prestazione e al terzo si è posizionata Schoneborn con 522 punti. A ridosso delle prime tre l’ungherese Zsofia Foldhazi con 515 punti e l’altra azzurra Cesarini con 508 punti. Il bonus round di scherma non cambia la classifica al vertice. Dopo l’equitazione è sempre Serapinaite a guidare la classifica con 847 punti, con Schoneborn 2^ con 822 punti (Sotero scivola in fondo alla classifica invece), Marques e Cesarini subito dietro con gli stessi punti, 799, e ancora la russa Anna Buriak e Foldhazi con 792 punti. Il combined ha visto dominare Schoneborn che si è aggiudicata la Coppa del Mondo, mentre Foldhazi è risalita di tre posizioni chiudendo seconda e Serapinaite, pur perdendo due posizioni, è riuscita a salire sul podio.

Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.
Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.