L’Italia del pentathlon moderno torna sul podio nella World Cup 2022 con Giorgio Malan. Dopo un inizio di stagione in salita, per problemi fisici, l’atleta delle Fiamme Azzurre ha centrato il terzo posto al suo rientro in Coppa del Mondo. Nella quarta tappa, in corso ad Ankara, in Turchia, Malan ha conquistato il bronzo al termine di una gara serrata e condizionata da una forte pioggia. L’azzurro ha chiuso con 1501 punti, vicinissimo al vincitore, il campione olimpico Joseph Chong (1503) e all’ungherese Csaba Bohm, secondo con 1502 punti. Nono posto per l’altro atleta italiano in gara, Giuseppe Mattia Parisi (Carabinieri), con 1471.

Sono molto contento. – ha commentato MalanUn risultato davvero inaspettato, visto che arrivavo da mesi difficili. Tanti problemi uno dietro l’altro che mi hanno un po’ soffocato e non mi hanno permesso di allenarmi con continuità. Sono arrivato qui senza aspettative, visto che effettivamente non ho la mia forma fisica solita. Ma – ha aggiunto l’atleta torinese – probabilmente proprio questa tranquillità mi ha permesso di fare un’ottima scherma che mi ha consentito di stare nella prima parte della classifica e giocarmi bene le mie carte. Sono arrivato terzo in volata, ma vista la forma sono molto contento. Per il primo posto ci sarà tempo in futuro!”. Guarda avanti anche Mattia Parisi che commenta: “Sono contento di aver confermato un posto nella Top 10 mondiale. Adesso puntiamo alle finali di Coppa del mondo”.

Nella finale femminile, disputata questa mattina, Francesca Tognetti (Carabinieri) ha chiuso al nono posto, con 1345 punti. Un ottimo risultato per l’atleta azzurra, alla seconda prova stagionale in Coppa del Mondo. La finale femminile è stata vinta dalla britannica Jessica Varley (1385) che ha preceduto l’ungherese Kamila Reti (1381) e la sua connazionale Kate French (1380).  “Seconda gara seconda finale, non credo ci sia molto da dire! Sono contenta di aver avuto l’occasione di gareggiare e soprattutto, anche stavolta, di essere stata una delle protagoniste e di aver lottato fin dall’inizio. Come ad Albena manca ancora un tassello per chiudere il cerchio ma lo so e ci stiamo lavorando. Torno a casa con la voglia di migliorarmi e con la convinzione che il duro lavoro paga sempre. Ed io sono pronta a lavorare perché la strada è quella giusta”, ha detto la Tognetti.

Quarta tappa di Coppa del Mondo e quarto podio, un dato che parla da solo. – ha commentato il direttore tecnico Andrea ValentiniGiorgio, nonostante fosse al rientro dopo un doppio infortunio e fosse fuori condizione, ha dimostrato di essere un guerriero di razza. La sua è stata una prestazione veramente importante. Non posso poi che essere entusiasta anche dei noni posti di Francesca e Mattia, che si confermano nelle zone alte. Ora subito concentrati sulla finale di Coppa del Mondo”.

Domani, domenica 12 giugno, è in programma la staffetta mista (dalle 10 ora locale) che chiuderà questa quarta e ultima tappa della World Cup 2022. Per l’Italia gareggerà la coppia formata da Alessandra Frezza (Aeronautica) e Roberto Micheli (Fiamme Oro).

 

 

 

Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.
Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.