La Federazione Italiana Pentathlon Moderno, in merito alla notizia comparsa su alcuni organi di stampa siciliani “Allenatore nazionale di pentathlon moderno abusa di una 14enne, scattano i domiciliari”, che riprende un comunicato stampa diffuso dalla Questura di Catania, precisa che, al momento, non risulta collaborare con la Federazione e con la nazionale di Pentathlon Moderno alcun tecnico della Regione Sicilia e che, sulla vicenda, sono in corso tutti gli approfondimenti del caso.

La Federazione Italiana Pentathlon Moderno e il Presidente federale Fabrizio Bittner stigmatizzano e condannano fermamente qualsiasi forma di molestia ed abuso, in particolare quelle avvenute nel mondo dello sport ed ai danni di minori, attendendo con estrema attenzione gli ulteriori sviluppi delle indagini per comprendere quanto realmente accaduto.

In ogni caso, la FIPM porrà in essere tutte le attività formali, ivi compresa la trasmissione degli atti alla Procura Federale, per far sì che eventuali responsabili vengano sanzionati anche a livello sportivo e disciplinare.

 

Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.
Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.