Giorgio Malan (Fiamme Azzurre) chiude al nono posto i Campionati Europei Senior di Pentathlon Moderno, in corso a Szekesfehervar, in Ungheria. L’azzurro, unico ad aver centrato la finale, ha terminato la gara con 1493 punti. Il nuovo campione europeo è l’atleta di casa Richárd Bereczki (1524), argento per l’altro ungherese Balázs Szep (1512), bronzo per l’ucraino Maksym Aharushev (1510). “Purtroppo la scherma non mi ha permesso di fare grandi cose oggi, ma ho cercato di dare il massimo, mi sono divertito e difeso egregiamente. – ha commentato Malan – Si può fare sempre meglio, però è stata una gara importante anche per un discorso di crescita futura. L’Italia ha chiuso la gara maschile con il sesto posto a squadre, l’oro è andato all’Ungheria, che ha preceduto Francia e Repubblica Ceca.

Questa mattina si è disputata la finale femminile che ha visto dominare le atlete britanniche: Charlie Follet ha conquistato l’oro, chiudendo con 1422 punti, argento per la connazionale Joanna Muir (1393). Il bronzo è andato all’atleta di casa Michelle Gulyas (1383). Dodicesimo posto per Alessandra Frezza (Aeronautica Militare), 1320 punti, che ha pagato qualche errore di troppo nel laser run. “Non sono pienamente soddisfatta, questo dodicesimo posto mi va un po’ stretto, soprattutto perché non sono riuscita a esprimermi al meglio in quella che considero la mia disciplina, il laser run – ha commentato la Frezza a fine gara – Ma sono anche contenta di essere qui e di aver fatto un’ottima qualifica e semifinale. Dopo un anno di problemi, seguiti all’infortunio, essere qui all’Europeo e partecipare alla finale non era scontato. Quindi lo considero un ottimo punto di inizio, di partenza per i prossimi appuntamenti. Ora guardiamo avanti alla staffetta mista di domani”.

Quindicesimo posto per Maria Beatrice Mercuri (Fiamme Oro), eliminata nella prova di equitazione per una caduta, con 1068 punti finali. “Purtroppo oggi non è andata come avrei voluto, a causa della prova di equitazione, ma sono consapevole di tutto il lavoro che sto facendo e so che mi sta ripagando. – ha concluso la Mercuri – Ho un po’ di rammarico, ma so che sto crescendo, che questo mio primo anno da senior è stato di esperienza, di passaggio e tutte queste gare non hanno fatto altro che darmi la carica per la prossima stagione. È stato come sempre un onore vestire la maglia azzurra, avrei voluto farlo in maniera migliore, ma sono nel complesso sono soddisfatta della stagione”.  L’Italia chiude la gara a squadre al quarto posto. Oro alla Gran Bretagna davanti a Ungheria e Lituania.

Domani, a Szekesfehervar, è in programma la staffetta mista che chiuderà la rassegna continentale. Per l’Italia gareggerà la coppia formata da Alessandra Frezza (Aeronautica Militare) e Matteo Cicinelli (Carabinieri).

 

Credit Foto: Buza Virág – Hungarian Modern Pentathlon

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.
Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.