Buone prove degli atleti della Nazionale italiana Junior di Pentathlon Moderno, a Berna. Cinque azzurri hanno partecipato, nel weekend, all’Open Swiss Championships, un impegno importante che ha permesso ai ragazzi che non avevano preso parte ai recenti Europei in Spagna di effettuare un test internazionale di alto livello sulle cinque discipline (equitazione, scherma, nuoto, laser run).

Primo tra gli azzurri Luca Gioia (Cinque Per Tutti) che ha chiuso all’ottavo posto la gara dominata dai francesi Alexandre Henrard, Kylian Perrier e Paolo Singh. Nono posto per Matteo Landi (Aprilia), decimo Matteo Ventura (Fiamme Oro), dodicesimo Christian Arroyo Paniagua (Torino) e quattordicesimo Edoardo Ventricini (Cinque Per Tutti).

“Sono soddisfatto di come è andata – ha spiegato Simone Cavicchioli, responsabile del Settore Giovanile della Fipm assieme a Federico Giancamilli, che ha accompagnato i ragazzi nella trasferta svizzera – È stata data una bella opportunità ai nostri atleti per cimentarsi in un contesto internazionale, visto che tutto questo gruppo era impegnato con gli esami di maturità e non ha potuto prendere parte agli Europei di Barcellona. Nonostante tutto, i ragazzi hanno mantenuto alto il livello degli allenamenti al fine di dare il meglio, onorando la convocazione. Se ci fosse stata la premiazione della categoria Junior, avremmo occupato tutti i gradini del podio. – ha concluso – Ritengo che abbiano le potenzialità e i mezzi per fare bene nel prossimo futuro”.

Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.
Vuoi entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato su tutti i risultati, news e curiosità del mondo FIPM? Iscriviti alla nostra newsletter.